PREZZARIO REGIONALE DEI LAVORI PUBBLICI E NOTE CHIAVE #BIMREVIT · parte 1°

Prima parte di un #tutorial #BIM #Revit, che risponde ad un quesito di un cliente riguardo la possibilità di utilizzare il PREZZARIO REGIONALE DEI LAVORI PUBBLICI, per creare una lista di note chiave da usare nei progetti. Ovviamente si può fare ma occorre lavorarci un po', niente di complicato se seguirai le istruzioni di questo post.

Innanzitutto ti spiego cos'è e per farlo userò quanto scritto nel sito regionale: Il prezzario contiene un sistema codificato di voci che descrivono gli oneri compresi o esclusi dal prezzo dei magisteri, i prezzi di una serie di materiali a piè d’opera, dei noli, i costi orari della manodopera. Il file contenente queste voci, per il Friuli Venezia Giulia si scarica dal portale regionale www.regione.fvg.it e direttamente a questo LINK.

Dopo aver scaricato il file "Prezzario_FVG_2018_SA" in formato *.xlsx lo apri con Excel e vediamo insieme cosa contiene.

Excel - estratto del prezzario regionale dei lavori pubblici FVG
Le colonne presenti definiscono le informazioni relative a:
  • "Codice" codice numerico non parlante quale indicatore progressivo delle varie voci e separato da punti;
  • "Breve" descrizione univoca della voce di computo;
  • "Des.U.M." descrizione dell'unità di misura della voce;
  • "Prezzo" il costo per unità di misura o a corpo;
  • "% manodopera" valore in percentuale relativa all'addizionale per la realizzazione.
Per far si che il prezzario sia leggibile da Revit lo devi esportare in un formato compatibile, ovvero un file con estensione *.txt, tenendo in considerazione che Revit legge solo le prime due colonne, nel nostro caso: "Codice" e "Breve" e che le stesse devono rimanere inalterate, quindi: Formato celle / Categoria / GeneraleSe questo è quello che vuoi ottenere devi eliminare tutta la riga "1", contenente i titoli ed anche le colonne che non ti interessano, ovvero la "C", la "D", la "E".


Excel - esempio 2 colonne

Passiamo ora al salvataggio del file.
In Excel, seleziona dalla scheda File il comando Esporta e da qui l'opzione Cambia tipo di file (il dischetto blu a sinistra), ora devi dire ad Excel in quale formato vuoi salvare, in Altri tipi di file, scegli l'opzione Testo (con valori delimitati da tabulazioni) (*.txt) e concludi salvando con l'altro dischetto blu in basso, in una cartella di tua preferenza e con il nome che preferisci. Io preferisco mantenere quello originale "Prezzario_FVG_2018_SA".


Excel - esportazione *.txt


Conclusa la prima parte occorre segnalare a Revit in quale cartella abbiamo salvato il file del prezzario da usare come data base per le note chiave dei tuoi progetti. Dopo aver aperto un file qualsiasi in Revit, dal menu Annota sotto Nota chiave seleziona il comando Impostazioni nota chiave, dove andrà indicato il nuovo percorso all'interno del tuo computer. In questa finestra puoi anche Visualizzare il contenuto del data base o Ricaricare il file scelto in caso di modifica.


Revit - posizione file note chiave


Un avviso ti notifica che il file non si trova nelle librerie di Revit; meglio così perché in caso di re-installazione le cartelle vengono sovra scritte eliminando i files aggiunti; un altro avviso ti informa della corretta lettura.



Revit - verifica data base note chiave

Con l'operazione di verifica si è conclusa la prima parte di questo tutorial, ora puoi utilizzare le voci del prezzario regionale nei tuoi progetti ma senza le informazioni presenti nelle colonne che abbiamo dovuto eliminare; se il risultato che volevi è questo puoi pure fermarti qui ma se ti servono tutte le informazioni contenute, prosegui nella lettura della seconda parte che pubblicherò a breve.


- · -

Se hai gradito questo tutorial fammelo sapere confermando una delle Competenze sul mio profilo linkedIN. Grazie.



Aggiungi didascalia

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ti ringrazio anticipatamente per il tuo commento.